Puma Cell Venom

L'online store ufficiale in Italia offre la collezione completa di tutti gli Puma Cell Venom. FINO AL 60% DI SCONTO!

Nelle gare in trasferta, gli undici allenati dall’ex calciatore (anche del Venezia) Alessandro Dal Canto, scenderanno in campo con una divisa speculare a quella appena descritta, ma con il colore bianco che va a sostituire il nero, La frase ricamata dietro il colletto e le numerazioni sono di colore nero, così come i puma cell venom vari loghi dello sponsor tecnico, Molto particolare, infine, la terza maglia, che si distingue dalle due appena analizzate proponendo una grafica completamente diversa, anche se realizzata come già detto, sul medesimo modello di base, La divisa presenta nella parte frontale un disegno simile ad una croce arrotondata di colore verde con una spessa bordatura nera, Sul braccio orizzontale di questa croce si inserisce il main sponsor, mentre ai lati del braccio verticale, appaiono due strisce di colore arancione, dallo spessore leggermente inferiore..

Sul retro, le strisce verticali sono presenti soltanto nella parte inferiore, lasciando spazio nella zona delle spalle ad uno sfondo completamente nero sul quale risaltano le numerazioni in bianco e la frase ricamata sotto il colletto, Il colletto bianco è identico a quello della divisa home, mentre il logo di HS questa volta si trova al centro del petto, Nelle maniche troviamo tutti e tre i colori sociali: la base è nera, con una banda verde puma cell venom che segue la linea delle spalle all’interno della quale ritroviamo le frecce bianche di HS, all’arancione sono invece riservati gli spessi bordomanica, I pantaloncini sono neri, ma a differenza di quelli della divisa casalinga, presentano un orlo arancione..

Totalmente neri invece i calzettoni, che completano una divisa davvero particolare, che non può essere definita una strisciata e nemmeno una crociata, rappresentando un ibrido che sicuramente farà discutere tifosi e appassionati, Ma le novità per questa stagione non sono finite: l’Unione Venezia infatti, si aggiunge alla lista delle numerose squadre che hanno apportato modifiche allo stemma societario, Il restyling è stato molto consistente e il vecchio stemma societario più che ritoccato è stato letteralmente sostituito da una nuova versione, dall’aspetto molto classico ed elegante, disegnata dallo studio GRG Design, Il nuovo disegno consiste in uno scudo che riprende la forma, semplice e geometrica, del vecchio logo degli anni ’50, L’immagine del leone di San Marco, puma cell venom emblema della città lagunare nonché della Regione Veneto, è stato ridisegnato sul modello di quello presente sulla Porta Carta di Palazzo Ducale, in sostituzione del leone raffigurato frontalmente ispirato a quello dello stemma comunale che ornava la precedente versione..

I colori societari, che non potevano certo mancare, riempiono tre fasce dello stesso spessore in una combinazione identica a quella delle nuove divise da gioco. Le tre fasce sulle quali campeggia il leone alato, attraversano lo stemma dividendolo orizzontalmente in due sezioni: in quella superiore è inciso il nome della società, mentre in quella inferiore, la più ridotta, trova spazio l’acronimo FBC; il font scelto, Jupiter Pro, ispirato agli antichi caratteri veneziani, vuole rimandare alla storia della città. Il contorno dello stemma è in nero bordato oro.

Sono state presentate anche due diverse versioni dello stemma, utilizzate nella promozione della campagna abbonamenti e per promuovere la Gold Card dell’Unione Venezia, Entrambe presentano lo stesso disegno dello stemma originale, ma utilizzano diversi colori: nero e oro nella prima e bianco e oro nella seconda. Va detto che per il momento, la sola versione utilizzata per l’abbigliamento da gara è quella nei puma cell venom colori tradizionali, ma chissà quale sarebbe la reazione della tifoseria nel vedere queste speciali versioni monocromatiche sul petto dei propri beniamini, assecondando una tendenza sempre più diffusa..

Qual è il vostro giudizio sul cambio di look dell’Unione Venezia? Preferite questa versione in nero oppure preferivate la versione Puma più colorata? E cosa ne pensate del nuovo stemma societario: passo avanti o passo indietro?

Per il posticipo di stasera a Venezia contro la Reyer, che si preannuncia molto combattuto, l’Olimpia Milano sfoggerà una nuova divisa mimetica, Seguendo l’esempio dato dal Napoli nel calcio e dai San Antonio Spurs quest’anno, le “Scarpette Rosse” indosseranno queste divise per l’occasione, in quanto non erano previste inizialmente quando furono presentate le maglie per la stagione attualmente in corso. Tuttavia, stando al comunicato della società meneghina, le rivedremo sicuramente, anche se in maniera puma cell venom saltuaria e con ogni probabilità solo in campionato..

La divisa si presenta con il puma cell venom camouflage di colore blu, e non nel classico verde militare visto per il Napoli, né tantomeno in rosso come vorrebbe la tradizione dei colori dell’Olimpia, La palette utilizzata, quindi, spazia dall’azzurro al blu notte, passando per il blu elettrico e il violetto molto chiaro, quasi un lilla, Rispetto alle divise presentate in estate, cambia anche il font dei numeri, che in questa variante sono blu navy contornati di bianco, e attraversati al centro da una linea biancorossa, unico dettaglio che ricorda i colori sociali..



Recent Posts