Gianmarco Puma

L'online store ufficiale in Italia offre la collezione completa di tutti gli Gianmarco Puma. FINO AL 60% DI SCONTO!

Cosa cambia? Innanzitutto non spaventatevi, siamo sempre noi, Avevamo però bisogno, dopo il grande rinnovamento effettuato con il sito da giugno 2014, di un’identità più forte e che fosse ancora più riconoscibile, ovunque e per chiunque, Per cui cosa cambia? L’abito, più elegante, ma resta l’anima vera, quella genuina, Come tutte le volte che c’è un cambiamento, abituatevi al nuovo “look”, al nuovo logo, ma avrete sempre la stessa risposta disponibile e la solita voglia ed impegno nel comunicare tutto quello che riguarda il pianeta calcio, per 24 ore al gianmarco puma giorno, Quindi la lampadina si è accesa subito, casa del calcio h24, una vera malattia, SoccerHouse24, #facile.

Cos’è SoccerHouse24? Tutto quello che avete visto fino ad oggi, ad un livello ancora più superiore, Informazione, confronto, qualche risata, notizie live, anticipazioni (quelle che possiamo…) gianmarco puma ed ovviamente il negozio online, Abbiamo voluto creare una realtà, sulla base di tutto quello che Scarpini.it è stato fino ad oggi (e che comunque continuerà ad essere sempre), che potesse dare a tutti gli utenti un salto di qualità anche nella semplice lettura degli articoli, nei canali video, nella tempestività di comunicazione, ancora più sicurezza ed affidabilità di quella a cui siete stati abituati, con un’organizzazione ancora più forte, #thenewera.

Posso cercare sempre Scarpini.it su Google ed i Social? Assolutamente si! Scarpini.it è e resterà l’anima e non dovrete cambiare le vostre abitudini, anzi faremo di tutto per farvi sentire il meno possibile tutto il lavoro “oscuro” che verrà fatto nella gestione pratica dei cambiamenti, vi siete accorti di nulla per adesso? Bene così, deve restare pur sempre un piacere, gianmarco puma anche nel cambiamento, Per cui Facebook, Instagram, YouTube ed il sito stesso, continuate a fare quello che avete sempre fatto, piano piano la “trasformazione” diventerà definitiva, ma potrete sempre cercare Scarpini.it in rete e contattarci, gradualmente vi abituerete voi stessi a SoccerHouse24, Oltretutto vi comunicheremo sempre tempestivamente qualsiasi tipo di cambiamento e/o modifica, #sempreconvoi.

#SoccerHouse24 La nostra idea e il lavoro che facciamo ha bisogno, assolutamente, di tutto il vostro supporto. Niente che non abbiate voglia di fare, la vostra opinione è qualcosa che da sempre stimola la nostra sensibilità, per cui vi ascoltiamo sempre. Per dirci tutto quello che ritenete opportuno ed importante avete la pagina Facebook e la nostra mail info@scarpini.it e tutti i post giornalieri dove dire la vostra su prodotti, video, novità e le immancabili #photobootsspy dove cerchiamo di “carpire” le anticipazioni dai professionisti. #ditelavostra

Ci aspetta un Dicembre fantastico, gianmarco puma pieno di novità e ricco di quello che più ci piace ovvero gli scarpini da calcio, Oltre tutto questo, SoccerHouse24 sta lavorando per darvi sempre più strumenti per interagire con il sito e con noi, ed altri contenuti che pensiamo possano davvero farvi letteralmente impazzire, Non sveliamo altro, un po’ come quando vediamo uno scarpino blackout e non capiamo bene cosa sia, Al prossimo #photobootsspy ne saprete sicuramente di più… #seeyounextmatch.

Il nostro scaffale della libreria dedicato alle maglie da calcio ha accolto da poco la prima opera di Luca Ghiglione, “La maglia più bella del mondo”, un libro che ci porta alla scoperta di tutte le casacche della Sampdoria dal 1946 a oggi. Sei capitoli, ognuno abbinato ai colori che dall’alto al basso formano la maglia della Sampdoria: blu, bianco, rosso, nero, bianco e blu. Dopo la presentazione dell’autore si parte con i pionieri del calcio a Genova, dalla Sampierdarenese all’Andrea Doria, a rimarcare che il Genoa è la squadra più antica in attività, ma non la prima in Italia.

La storia continua con le divise de La Dominante, la prima squadra ligure con il gianmarco puma grifone, e del Liguria, fino ad arrivare alla nascita della Sampdoria il 12 agosto 1946, Curiosità: uno dei primi, se non il primo in assoluto a utilizzare i colori dei blucerchiati fu l’artista francese Fernand Leger già negli anni ’20, Il secondo capitolo illustra gli anni dal 1946 al 1979, Il primo capitano Bruno Gramaglia, le prime divise blucerchiate della storia, la bianca da trasferta decorata da un taschino che riprende la fascia con lo stemma cittadino, la muta nera da portiere e una particolare casacca amaranto..

Si prosegue con gli anni Sessanta in cui compare la maglia arancione contro Napoli e Inter e più avanti quella bianca con fascia blucerchiata trasversale, Quindi il ricordo del portiere Pietro Battara, il primo a giocare con il numero 12, che passato al Bologna continuò ad utilizzare la maglia della Samp per una stagione, Il libro prosegue con un cambiamento storico, l’arrivo di Paolo Mantovani, il presidente più amato di sempre, Sulle maglie compaiono i loghi degli sponsor tecnici e commerciali: Puma, NR, Hummel, Phonola, ERG, La Sampdoria diventa anche vincente: Coppa Italia, Coppa delle Coppe e lo storico scudetto del 1990-91 con Boskov in panchina e i “gemelli del gol” gianmarco puma Mancini e Vialli a segnare a raffica, Poi la Serie B e il ritorno in A con Novellino contraddistinto dalle divise di Asics e Kappa..



Recent Posts