Adidas Pod S3.1

L'online store ufficiale in Italia offre la collezione completa di tutti gli Adidas Pod S3.1. FINO AL 60% DI SCONTO!

I runner potranno anche acquisire informazioni sul loro stile di corsa, condividerle con gli amici attraverso i social media in tempo reale e utilizzarle come incentivo a migliorare il proprio allenamento, PumaTrac comprende anche le funzioni più tradizionali che adidas pod s3.1 i runner necessitano e che in molti casi già utilizzano come: la distanza percorsa, il GPS, il contacalorie, la playlist musicale e il monitoraggio delle prestazioni nel tempo, “PumaTrac integra perfettamente i dati acquisiti con quelli personali per fornire programmi personalizzati con estrema semplicità” ha spiegato Karin Baust, Business Unit Manager-Running, Training, Fitness di Puma, “Stiamo lavorando molto per offrire il massimo ad ogni runner e PumaTrac fa parte di questa strategia: è un’applicazione semplice, facile da usare ed è la prima a fornire informazioni personalizzate mai viste con il mood unico di Puma”..

Con la Champions League già nel vivo della prima fase, adidas pod s3.1 adidas ha presentato una campagna social innovativa che permetterà agli appassionati di calcio in tutto il mondo di partecipare in maniera attiva alle partite e ai gironi della massima competizione europea, La piattaforma si chiama Gamedayplus e contiene i migliori contenuti della Champions League prodotti da adidas football, calciatori, giornalisti e appassionati, Gamedayplus sarà comunicata principalmente sull’account Twitter @adidasfootball ma vivrà anche su adidas.com, La piattaforma adidas di ‘gamification’ della UEFA Champions League darà la possibilità agli utenti più attivi di vincere premi e contenuti esclusivi, Per la prima volta in assoluto, guardando semplicemente le partite online o in TV, gli appassionati di calcio saranno premiati per il loro comportamento social..

Da Ottobre tutti gli utenti potranno accedere alla piattaforma attraverso il loro account Twitter o su adidas.com/gamedayplus per poter prendere parte a questa nuova esperienza interattiva, Per il lancio di questa piattaforma, adidas ha realizzato delle interviste esclusive con uno dei migliori allenatori al mondo Pep Guardiola adidas pod s3.1 (Bayern Monaco), offrendo ai fan l’opportunità di vincere biglietti per le partite e di portare in campo il pallone ufficiale, due dei possibili premi messi a disposizione su Gamedayplus..

Copa Mundial, un nome iconico nel mondo delle scarpe da calcio. Creata nel 1982 da Adi Dassler, il fondatore di adidas, è la scarpa più venduta nella storia del calcio ed è stata indossata da campioni del calibro di Franz Beckenbauer, Michel Platini, Zico e Karl-Heinz Rummenigge. Nera con tre strisce bianche, è il modello più tradizionale che ha subito pochissimi cambiamenti nel corso degli anni e continua a essere prodotta a Scheinfeld, vicino al quartier generale di adidas. Per la prima volta la Copa Mundial sarà realizzata in bianco per diventare un oggetto da collezione. A partire da domani, infatti, un numero limitato di paia sarà disponibile presso rivenditori selezionati per tutti gli appassionati di calcio nel mondo.

Colore a parte, le caratteristiche sono uguali alla versione classica, quindi tomaia in morbida pelle e suola con 12 tacchetti conici, Vi piace la novità di adidas adidas pod s3.1 per un modello che è rimasto sempre fedele alla tradizione?.

“159 milioni cuciti addosso” è l’interessante infografica pubblicata nel numero 35 di Sportweek, curata da Marco Iaria con le illustrazioni di Sergio Scala. Prende in analisi il valore degli sponsor tecnici e di maglia di tutta la Serie A 2013-2014. Com’era prevedibile il podio è occupato nell’ordine da Milan, Inter e Juventus, tra le quali balla una differenza di poco meno di sei milioni. A seguire il Napoli con 17,2 milioni e il Sassuolo che fa caso a sè in quanto Mapei è l’azienda del patron Squinzi.

Il divario con adidas pod s3.1 le restanti squadre è netto, A parte la Fiorentina che incassa 5,3 milioni dal binomio Mazda e Joma, gli altri club vanno dai 3,2 milioni del Chievo all’1,2 del Livorno, Ultima è la Roma che – in attesa di Nike – non “sporca” la maglia con nessuno sponsor e rimane a quota zero (-13 milioni rispetto alla passata stagione), Tra i fornitori tecnici Nike è il marchio che investe di più con le sponsorizzazioni di Inter, Juventus ed Hellas Verona, Ecco la classifica completa:.

Gli sponsor sulle maglie italiane rendono 79,4 milioni, in leggera flessione rispetto al 2012-2013, Il confronto con la Premier League, dove è adidas pod s3.1 permessa l’applicazione di un solo marchio sul petto, è impietoso, Gli inglesi hanno raggiunto quest’anno la cifra record di 165,75 milioni di sterline, al cambio poco meno di 200 milioni in euro, Una risposta forte e concreta al presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, che spinge per piazzare l’ennesima pezza pubblicitaria sulle divise, Siamo sicuri che conviene?.



Recent Posts